Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"C'è il tentativo di ridimensionare la strage di via d'Amelio"

"Sono rimasto piuttosto allibito a sentire le dichiarazioni di Maurizio Avola e la credibilità che giornalisti esperti e accreditati gli abbiano attribuito. A me sono apparse già a prima vista dichiarazioni palesemente inattendibili se non proprio depistanti e il pronto e netto comunicato della Procura di Caltanissetta conferma la mia prima convinzione". Anche l'ex Procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, che rappresentò per un periodo l'accusa nel processo sulla trattativa tra Stato e mafia ed oggi è avvocato, è intervenuto rispetto alle polemiche che si sono susseguite dopo l'intervista rilasciata dal collaboratore di giustizia catanese a Michele Santoro. Ingroia, raggiunto dall'AdnKronos, ha dunque dichiarato: "Conosco bene Maurizio Avola che ho interrogato tante volte da PM e non è la prima volta che ho l'impressione che per richiamare l'attenzione su di sé ogni tanto e periodicamente ne spari qualcuna grossa con dichiarazioni eclatanti prive di alcun riscontro che possano attribuirvi un minimo di attendibilità. E questo è l'ennesimo caso. Per il resto, è trasparente il tentativo di ridimensionare il delitto Borsellino quasi fosse stato un banale regolamento di conti fra guardie e ladri. E questo è grave e depistante".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Santoro torna in tv e intervista il pentito Avola. I pm: ''Dice il falso''

Salvatore Borsellino: ''Avola parla di via d'Amelio? È un inquinatore di pozzi''


La Trattativa Stato-Mafia e la morte di Paolo Borsellino

Il depistaggio di via d'Amelio

I mandanti esterni della strage di via d'Amelio

Via d'Amelio: restano ''zone d'ombra'' e ''incongruenze''

Presenza dello Stato nel depistaggio della Strage di via D'Amelio

Borsellino quater, Repici: ''Apparati di Stato dietro strage e depistaggio di via d'Amelio''

Via d'Amelio, Narracci: ''Incontro tra Tinebra e Contrada. Così il Sisde supportò le indagini''

Indagini via d'Amelio, per la Procura di Messina ''nessun depistaggio da parte dei pm''

L'arroganza del Potere
Il fallimento nella lotta alla mafia del ministro Bonafede
In difesa di Nino Di Matteo - Video-Intervista

Lotta alla mafia, anno 2021

Processo Mannino, mafia e appalti: la verità sul ruolo del Ros

Trattativa: Mannino, Subranni, Contrada e la Falange Armata

L'indegna ipotesi di Silvio Berlusconi al Quirinale

Stato-mafia: Dell'Utri ''intermediario'' tra governo B. e Cosa Nostra

E ora dite che nella trattativa non c'è Stato!

Berlusconi, la ''vittima'' che pagava la mafia

Il verdetto della Cassazione: Dell'Utri colpevole!

I parenti delle vittime di mafia non dicano falsità

La sentenza di Palermo: ...e adesso i mandanti esterni delle stragi

Stragi 1992-1994: la ''longa manus'' dello Stato dietro le bombe

Ad Atlantide Lodato racconta le ''Mani esterne'' dei delitti di mafia

Quando ho chiesto l'apertura degli archivi Usa su Falcone e Borsellino

Paolo Borsellino fu ucciso per la Trattativa Stato-Mafia. Ecco perché non deve avere giustizia

Luca Tescaroli: ''Unico filo su stragi del '92-'93''

Il Patto Sporco, il libro sulla trattativa Stato-Mafia

Gian Carlo Caselli: Borsellino ucciso per la Trattativa Stato-Mafia

Strage via d'Amelio, Ardita: ''Ciò che distingueva Borsellino era la sua grande umanità''

Berlusconi e Dell'Utri indagati: verità su mandanti esterni stragi '93!

Via d'Amelio, 28 anni dopo memoria e pretesa di verità non sono vane

Strage via d'Amelio, ex agente FBI: ''Ci sono colleghi che manipolarono le prove''

Via d'Amelio, Tartaglia: ''Ancora tanti pezzi mancanti, chi accelerò strage?''

Strage via d'Amelio, Tescaroli: ''Vero nodo oscuro è l'accelerazione della sua esecuzione''

Di Matteo: ''Dietro stragi mandanti esterni ma non si vuole la verità''

I mandanti esterni della strage di via d'Amelio

Berlusconi, Dell'Utri e le indagini sulle stragi

Vivere o morire di Trattativa: Paolo Borsellino ne morì

Paolo Borsellino e Giovanni Falcone uomini con la U maiuscola

Ah se Marcello Dell'Utri si pentisse! Povero Silvio Berlusconi

#Bonafede Dica La Verità

Dossier Processo trattativa Stato-Mafia

 

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy