report la bestia nera

A trent'anni dalla morte di Giovanni Falcone Report prova a ricostruire i legami tra Cosa Nostra e l'estremismo di destra

A 30 anni dalla morte di Giovanni Falcone emergono documenti e protagonisti dimenticati in grado di gettare una nuova luce su quei fatti. A Capaci Cosa Nostra non ha agito da sola: estremisti di destra e uomini di mafia, secondo testimoni e documenti ritrovati, sarebbero stati di nuovo insieme, dopo gli anni della strategia della tensione, in un abbraccio mortale costato la vita ai giudici Falcone e Borsellino. I due magistrati avevano il quadro completo, e oggi, tornando ad ascoltare collaboratori ed ex carabinieri, Report prova a ricostruirlo.

Lo Speciale di REPORT Clip - Trailer

RUBRICA Falcone e Borsellino - 30 anni dalle stragi

ARTICOLI CORRELATI

23 maggio, su Report i mandanti di Falcone e Borsellino

Stato-Mafia, stragi e mandanti esterni. Un puzzle di verità da costruire

Su Report la trattativa Stato-mafia e i mandanti esterni

Berlusconi e i miliardi della mafia

Baiardo, gli incontri Graviano-Berlusconi e l'agenda rossa

Salvatore Borsellino: ''La Rai di 'Report' continui a scavare a fondo’'

Luca Tescaroli: nel biennio 1992-1994 si sfiorò il colpo di Stato in Italia

Pettinari: ''Da puntata Report riflessioni su mandanti esterni’'

Stragi '93 e mandanti esterni. Baiardo parla con i pm e scatta una perquisizione

Stragi '93 e mandanti esterni: pm di Firenze a Palermo per sopralluoghi

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy