Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha detto che l'amministrazione Biden è "preoccupata per la possibilità di un'escalation" in Ucraina e rispetto alle minacce del presidente russo Vladimir Putin sul nucleare, ma "non abbiamo visto nulla che richiederebbe di cambiare la nostra posizione nucleare in questo momento". "Stiamo osservando con estrema attenzione e, ovviamente, il rischio di escalation nucleare sarebbe grave, ed è un tipo di conflitto diverso rispetto ad altri conflitti che il popolo americano ha visto nel corso degli anni", ha detto Sullivan a Cnn, ma ha aggiunto che "allo stato attuale delle cose, gli Stati Uniti non hanno modificato la propria posizione nucleare, ma è qualcosa che monitoriamo giorno dopo giorno, ora dopo ora, perché è una priorità fondamentale per il Presidente".

Foto © Asia Society

ARTICOLI CORRELATI

La guerra in Ucraina, la mafia russa e l'inefficienza dell'Occidente
di Giorgio Bongiovanni

Crisi Ucraina, con le armi vincono solo i mercanti della morte
di Giorgio Bongiovanni

Ucraina, Sergei Lavrov rassicura: ''Non credo ci sarà guerra nucleare''

Guerra in Ucraina, la Cina accusa gli Usa: ''Nato responsabile del conflitto''

Il ministro russo Lavrov: se non si fermano le sanzioni sarà guerra nucleare

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy