Il candidato democratico alla presidenza Robert F. Kennedy Jr. ha discusso con Brian Sullivan di CNBC in un'intervista dai molteplici ambiti riguardanti la sua politica estera anti-guerra, i suoi piani economici per il paese e come rivitalizzare la classe media.
"In primo luogo, dobbiamo smantellare l'industria bellica, la macchina da guerra, che sta mandando in bancarotta il nostro Paese. Paul Kennedy, uno storico di Yale, ha condotto una straordinaria analisi sulla decadenza degli imperi. E ogni impero negli ultimi 500 anni ha suonato la sua campana per l'eccessiva espansione militare all'estero. Abbiamo speso 8 trilioni di dollari in guerra negli ultimi 20 anni, dal 2002, e non abbiamo ottenuto nulla. Ci ha resi meno sicuri. Nello stesso periodo, i cinesi hanno speso 8 trilioni di dollari per costruire porti, ponti, strade, scuole, università ed ospedali. Ora sono i principali creditori di quasi tutte le nazioni in America Latina e Africa."
"Le nostre guerre hanno mandato in bancarotta la classe media di questo paese", ha ribadito. "Ci è stato detto nel 1992 che avremmo tagliato le spese per la difesa da 662 miliardi di dollari all'anno, avremmo ottenuto un dividendo di pace. Avremmo dovuto ridurle a 200 miliardi di dollari, che sarebbero stati sufficienti per armare il nostro paese fino ai denti in modo da renderci troppo costosi da invadere, e reinvestire quel capitale intellettuale e monetario nella costruzione di una base industriale in questo paese, ma non è mai successo. Invece di scendere a 200 miliardi, siamo arrivati a 1,3 trilioni di dollari." "Noi spendiamo più della somma delle spese militari di dieci nazioni, e ciò non sta arricchendo il nostro paese, ma ci sta rendendo più poveri", ha affermato Kennedy. "Possiamo ridurre il nostro deficit, possiamo riportare a casa gran parte di quei soldi".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Robert Kennedy Jr, l'ultima speranza per l'umanità contro la guerra
L'editoriale del direttore Bongiovanni

Robert Kennedy Jr: ''America sta sviluppando nuove armi biologiche ad ampio raggio''

Kennedy accusa Google e il governo Usa di censurare gli avversari politici

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos