Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
I magistrati antimafia reggini hanno anche prospettato l’esame di alcuni pentiti che hanno collaborato nell’operazione “Rinascita-Scott”

Il Tribunale collegiale di Reggio Calabria, presieduto dalla giudice Silvia Capone, ha deciso di non ascoltare in aula, nell’ambito del processo “Gotha”, ma di acquisire i verbali delle dichiarazioni rese tra gli anni novanta e duemila dei collaboratori di giustizia Giacomo Ubaldo Lauro e Filippo Barreca. Dunque, è stata accolta la richiesta del Pubblico ministero Giuseppe Lombardo (in foto a destra). Inoltre, nell’udienza di ieri all’interno dell'Aula Bunker del Tribunale di Reggio Calabria, le parti in causa hanno preso atto della documentazione medica che ha attestato l’impossibilità a testimoniare, sotto qualsiasi forma, dell’ex terrorista e militante neo fascista, attivo negli anni di piombo, Pier Luigi Concutelli (76 anni). lombardo giuseppe c imagoeconomica 778523Sembrerebbero essere a rischio anche le testimonianze dei collaboratori di giustizia, Gioacchino Pennino e Leonardo Messina che allo stato odierno sono ancora irreperibili, come accertato dagli stessi investigatori anche in altri processi. Ma comunque la difesa ha chiesto un’ulteriore tentativo, con ricerche adeguate e metodi più specifici, per localizzarli e convocarli.
La lunga lista dei collaboratori da ascoltare da parte dell’accusa è ancora in fase di definizione. Il pool antimafia dei magistrati reggini, che lavora al processo “Gotha”, ha fatto sapere e prospettato la citazione di nuovi altri tre o forse quattro pentiti del vibonese e catanzarese, che hanno collaborato nell’operazione “Rinascita-Scott”. L’inchiesta della Dda di Catanzaro ha portato alla luce, oltre ai collegamenti “diretti” della cosca Mancuso con esponenti della massoneria, anche legami e strategie criminali condivise tra esponenti di vertice della ‘Ndrangheta reggina e quella di Vibo Valencia.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Processo ''Gotha'': entrano i verbali di Liuzzo

Processo Gotha. Il pentito Villani: ''Ex sindaco Scopelliti appoggiato dai De Stefano"

Al processo Gotha Avola conferma: ''Messina Denaro era nel gruppo di fuoco che uccise Scopelliti''

Processo Gotha, il pentito Iannò: ''Così votammo per Paolo Romeo''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy