Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Beni per oltre 20 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia a un imprenditore palermitano 51enne, attivo nel commercio di prodotti ittici surgelati. Il provvedimento è divenuto definitivo dopo il rigetto del ricorso, da parte della Corte d'Appello di Palermo. Il patrimonio era già stato sottoposto a sequestro tra il 2013 ed il 2014, su proposta del direttore della Dia, e poi confiscato nel 2019. Era stata accertata la contiguità dell'imprenditore a elementi di spicco di Cosa nostra, cui era legata anche la sua scalata.
Diversi collaboratori di giustizia, i quali hanno confermato che le attività imprenditoriali erano state realizzate grazie all'appoggio della mafia, in cambio di una quota da versare periodicamente o dell'eventuale disponibilità ad assumere personale. Una crescita economica peraltro favorita dall'accesso ai finanziamenti erogati dal Fondo europeo per la pesca in Sicilia e dall'evasione fiscale. Passano allo Stato l'intero capitale sociale di 5 società di capitali, attive nel settore della commercializzazione di prodotti ittici e in quello immobiliare; 13 immobili, tra appartamenti, magazzini e terreni ubicati a Palermo, Carini, Trabia, Marsala e Sciacca; il corrispettivo delle vendite di un immobile, 2 imbarcazioni e un'auto; libretti nominativi, conti correnti bancari, depositi a risparmio, investimenti assicurativi e rapporti finanziari.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Mafia, strage via Scobar: 39 anni fa l'omicidio del capitano D'Aleo e di due Cc a Palermo

Operazione Agorà: colpito il clan Santapaola-Ercolano, ordinanza per 56

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy