Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Il padre dell'agente Nino sulle commemorazioni di Capaci: "Questo anniversario è cruciale, il governo ci deve risposte"

"Io non ho più parole... noi familiari delle vittime di mafia abbiamo speso la nostra vita per portare un messaggio di speranza e legalità nelle scuole tra le nuove generazioni. Ma oggi, dopo che hanno messo in libertà coloro che si sono macchiati di orribili crimini che hanno insanguinato l'Italia e la Sicilia, non riesco a perdonare chi ha fatto questo. Ci rendiamo conto che dopo 28 anni dalle stragi, i colletti bianchi hanno tradito ancora una volta Falcone, Borsellino e tutte le vittime di Cosa nostra?". E' adirato e deluso Vincenzo Agostino, padre di Antonino, il poliziotto assassinato da Cosa nostra il 5 agosto 1989 insieme alla moglie incinta Ida Castelluccio a Villagrazia di Carini.
"Dopo 31 anni un giudice ha avuto il coraggio di tirare fuori cose che si sapevano già allora", ha detto all'AGI Agostino riguardo l'avviso di chiusura indagini notificato a tre persone da parte della procura generale di Palermo che potrebbe portare alla richiesta di apertura del processo.
"Io ne sono felice - ha continuato - ma la giustizia si è fermata di nuovo per colpa della pandemia. Ho avuto sempre fiducia nella magistratura, ma mia moglie non ce l'ha fatta e adesso a me rimane poco tempo. Non ho più la forza che avevo un tempo e la mia paura e che anche i miei figli dovranno scrivere sulla mia lapide 'qui giace Vincenzo Agostinoancora senza verità e senza giustizia', le parole che mia moglie ha voluto sulla sua tomba. In tutti questi anni ai ragazzi abbiamo raccomandato di credere nelle istituzioni. Ma oggi come posso guardare i giovani negli occhi sapendo che gli autori di crimini terribili sono usciti di galera?". Nell'intervista Agostino ha poi lanciato un avvertimento: "Quest'anno dobbiamo stare molto attenti perché il tema di questo anniversario è cruciale. Noi familiari delle vittime di mafia siamo furibondi e il governo ci deve dare delle risposte. Se manca la giustizia manca tutto e in questo periodo in Italia è mancata la giustizia".

Foto © Imagoeconomica

Dossier Giovanni Falcone

ARTICOLI CORRELATI

Capaci, Tartaglia: ''Nonostante emergenza Covid-19 il mio cuore va all'Albero Falcone''

Capaci, Di Matteo: ''Perseguire verità per dare un volto a chi concepì strage insieme ai mafiosi''

Capaci, fine storia mai: assassinio Falcone, non solo mafia!

Strage di Capaci, Di Matteo: ''Csm si metta alle spalle pagine oscure''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy