Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
La Direzione Distrettuale Antimafia di Brescia ha iscritto nel registro degli indagati 27 persone all’interno dell’inchiesta parallela a quella di Reggio Calabria che nelle scorse settimane aveva portato all'arresto di oltre 40 persone legate al clan Bellocco. Secondo "Il Giornale" di Brescia sotto indagine sono finiti imprenditori, prestanome e consulenti economici tra Brescia e Mantova ai quali viene contestata l'aggravante mafiosa "per aver favorito il clan mafioso”. Alcuni dei coinvolti avrebbero avuto rapporti diretti con i componenti del clan Bellocco tra i più potenti della 'Ndrangheta.
Nei giorni scorsi sono stati disposti dagli inquirenti delle perquisizioni domiciliari che hanno portato al sequestro di materiale ora al vaglio degli investigatori. L’operazione “Magma”, delle scorse settimane, aveva disarticolato le articolazioni extra regionali della cosca di Rosarno. "I Bellocco avevano ormai internazionalizzato le loro attività criminali - aveva spiegato il procuratore capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri - grazie ad una forte capacità di relazione con altre cosche di 'Ndrangheta, come i Morabito e i Mollica di Africo, con cui avevano posto solide basi nell'area platense, tra Buenos Aires e Montevideo, da dove coordinavano l'acquisto e la spedizione di quintali di cocaina verso l'Italia e l'Europa”.

ARTICOLI CORRELATI

Le mani della cosca Bellocco tra Calabria e Sud America: emissari impegnati fuga Rocco Morabito

'Ndrangheta: maxi operazione della Guardia di Finanza, in manette 45 affiliati al clan Bellocco

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy