Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nel 1977, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha dichiarato il 29 novembre Giornata internazionale della solidarietà con il popolo palestinese.
Questa giornata costituisce tradizionalmente un'opportunità per la comunità internazionale di concentrare la propria attenzione sul fatto che la questione palestinese rimane irrisolta e che il popolo palestinese è ancora privato dei propri diritti inalienabili quali definiti dall’Assemblea Generale il primo dicembre 2005 con la Risoluzione 60/37, il diritto all'autodeterminazione senza ingerenze esterne, il diritto all'indipendenza e alla sovranità nazionale e il diritto al ritorno nelle loro case e proprietà, da cui sono stati allontanati.
Secondo la risoluzione dell'Assemblea Generale 32/40 B del 2 dicembre 1977, la Giornata Internazionale di Solidarietà con il Popolo Palestinese viene osservata in occasione dell'adozione da parte dell'Assemblea, il 29 novembre 1947, della risoluzione 181 (II) nota anche come Partition Resolution. La stessa, prevedeva la spartizione della Palestina in due Stati e si definiva Gerusalemme un “corpus separatum” sotto tutela internazionale.
La risoluzione dell’ONU assegnava 5.500 miglia quadrate [circa 14.000 Km2] allo "Stato ebraico" e solo 4.500 [circa 11.000 Km2] ai palestinesi che possedevano il 94,2% della terra e rappresentavano oltre i due terzi della popolazione.
La pulizia etnica della Palestina iniziò immediatamente dopo l’adozione della risoluzione. Nel dicembre 1947 attacchi sionisti organizzati contro centri abitati palestinesi provocarono l’esodo di 75.000 persone. In seguito, i territori palestinesi si ridussero al 22% della dimensione storica della Palestina.
Oggi, il 29 novembre, è soprattutto una giornata volta a richiamare l’attenzione della comunità internazionale sulla questione palestinese che ha visto l’obbiettivo dei due Stati rivelarsi fin dalle origini come progetto utopico teso a favorire la colonizzazione del territorio palestinese e a calpestare i diritti del suo popolo.

Tratto da: instagram.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy