Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

agostino aulabunker facciadamostroESCLUSIVA
Così il padre dell’agente ucciso con la moglie nell'agosto 1989 a Palermo ha riconosciuto nell’aula bunker dell'Ucciardone l’ex poliziotto accusato di essere un killer di mafia

di Attilio Bolzoni e Salvo Palazzolo
Il 26 febbraio scorso, Enzo Agostino è stato chiamato a riconoscere uno degli indagati per l’omicidio del figlio: si tratta di Giovanni Aiello, l’ex agente della squadra mobile di Palermo sospettato di essere “faccia da mostro” (così l’hanno chiamato alcuni pentiti), un killer con mandanti di Stato e di mafia. Il confronto all’americana si è tenuto a porte chiuse, davanti al gip Maria Pino, nell'ambito di un incidente probatorio. Ecco, in esclusiva, il video dell’udienza.

In foto: Enzo Agostino nell'aula bunker di Palermo

ARTICOLI CORRELATI

''Così ho riconosciuto 'faccia da mostro'''

Vincenzo Agostino ha riconosciuto Aiello come ''faccia da mostro''

Omicidio Agostino: quel passo così atteso verso la verità

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy