Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L’intervento del presidente del Tribunale di Palermo al convegno “Il ruolo dei magistrati nel contrasto alle mafie”

"Trentanni fa la Dia e la Dna hanno rappresentato due colonne dello stesso edificio voluto da Falcone con l'obiettivo di fronteggiare le organizzazioni criminali attraverso l'organizzazione delle indagini. Una lezione che ancora oggi è attualissima". A dirlo è il presidente del tribunale di Palermo Antonio Balsamo aprendo i lavori del convegno "Il ruolo dei magistrati nel contrasto alle mafie" organizzato nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo nell'ambito delle celebrazioni per il trentennale della fondazione della Dia. "Sono convinto che proprio in questa fase storica la Dia possa dare il meglio di sé - ha aggiunto - Il contrasto alla dimensione economica delle mafie è indispensabile, soprattutto in questa fase storica con le risorse del Pnrr obiettivo della criminalità organizzata". Al convegno sono presenti, fra gli altri, il ministro della Giustizia Marta Cartabia, il capo della Dia Maurizio Vallone, il vicecapo del Csm David Ermini, il procuratore nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy