Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.


Un provvedimento di sequestro di beni per oltre 5 milioni, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Trieste è stato eseguito dalla Dia nei confronti di Pasquale Formicola, 43 anni di Cercola. Secondo gli investigatori l'uomo, condannato in primo grado alla pena di anni 5 e mesi 4 di reclusione per autoriciclaggio e frode fiscale, reimpiegava illecitamente il denaro in attività economiche intestate a prestanome, in particolare nell'acquisto e gestione della società Depositi Costieri Trieste spa, con notevole sproporzione tra redditi dichiarati ed investimenti nel tempo effettuati. Il sequestro riguarda 5 società con sede nella provincia di Napoli, operanti nel settore del commercio di prodotti petroliferi, 4 fabbricati situati a Cercola e a Napoli, beni mobili registrati tra cui un'imbarcazione del valore di circa 150 mila euro e rapporti finanziari.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy