Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

grandhoteldi Giuliano Girlando - 20 febbraio 2015
22 anni fa si inaugurava a Tivoli Terme il Grand Hotel Duca d’Este, albergo a 5 stelle costruito grazie ai fondi del ministero del Turismo elargiti per i mondiali del 1990, compie 22 anni. Era il febbraio del 1993 e ben 4 miliardi e 936 milioni delle vecchie lire furono consegnati alla «Sirio», società del gruppo «Fincres» di proprietà del ragioner Bartolomeo Terranova-Dalle cronache di quegli anni risulta che 6.089 azioni della «Fincres» erano della “Montefin” società controllata da Giuseppe Muratore, figlio del senatore socialista Antonio Muratore, già sottosegretario al Turismo nell'89 del ministro Franco Carraro ed ex assessore della Regione Lazio negli anni 80 sotto la presidenza del socialista Giulio Santarelli e del presidente del consiglio regionale Girolamo Mechelli, questo ultimo oggetto di indagine insieme allo stesso Muratore per reati connessi all’infiltrazione mafiosa nel Lazio e poi prosciolti.

Sette piani, centinaia di stanze, un immenso giardino, l’hotel fu realizzato su un terreno di proprietà dell'Acca ed era destinato ad ospitare turisti giunti per seguire per le partite di calcio dei mondali del 1990 ,costruito poco distante le Terme Acque Albule  che per un strano destino dieci anni dopo Bartolomeo Terranova capo della Fincres  e proprietario dell’albergo Duca d’Este diventerà azionista privati per il 40 %. grazie all’operazione di privatizzazione parziale avvenuta sotto la giunta Ds di Marco Vincenzi ex direttore sanitario delle Terme Acque Albule e oggi capogruppo Pd alla Regione Lazio. Quattro miliardi e 936 milioni delle vecchie lire fu l’assegno a beneficio della «Sirio» da parte del ministero di Franco Carraro, società costituita sei mesi prima dell'arrivo dei fondi e pari a un terzo del costo dell'albergo: 17 miliardi escluso l'acquisto del  terreno. La Sirio è ancora oggi una società satellite del gruppo «Fincres» un gruppo con  decine di imprese che fanno capo a una finanziaria,la «Fincres spa», nata nel 1982 e che riuniva numerosi piccoli imprenditori e liberi professionisti di Tivoli e Guidonia. In ben undici anni il capitale della «Fincres» è passato dal 250 milioni versati al momento della costituzione ai 15 miliardi delle vecchie lire nel 1993 fino ad  un patrimonio solido oggi  una capacita imprenditoriale avviata con il factoring. La Fincres , nel corso degli anni, ha ampliato le proprie attività, fino ad arrivare all'edilizia. Già dagli anni 90 nel comune di Guidonia sotto le guide socialiste, la Fincres ottenne numerosi appalti e ben due giunte finirono sotto le indagini della magistratura romana e due sindaci agli arresti.

Nel corso di questi venti anni il Grand hotel Duca d’Este è stato al centro di numerosi convegni politici di livello nazionale di tanti partiti del centrosinistra e del centrodestra. Ospitò nel luglio del 2013 subito dopo l’insediamento una riunione della maggioranza e della nuova giunta del sindaco di Roma Ignazio Marino in una sorta di ritiro tipo squadra di calcio. Da notare inoltre che molti eventi tra gli eventi della magistratura del Tribunale di Tivoli e seminari sono stati ospitati dallo stesso hotel in numerose occasioni e non sono mai mancate le riunioni del Rotary Club e del Lion’s. L’hotel quindi come centro di eventi per tutto il potere politico romano e dell’area metropolitana è stato il vero protagonista della politica dei comuni di Tivoli e Guidonia di questi ultimi 20 anni e dire che aveva iniziato col calcio e coi mondiali. Notti magiche!

Ti potrebbe interessare...

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos