Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

In una nota il senatore del gruppo Misto-Ecosolidale Sadro Ruotolo ha detto che: "Comincia nel modo peggiore il 2022: a Pomigliano d'Arco con un raid mirato sono state date alle fiamme tre auto della polizia municipale e tra loro c'era anche un Mercedes confiscato a un boss e donato dalla Procura antimafia di Napoli al Comando della polizia locale mentre a Napoli, approfittando sempre del baccano dei festeggiamenti dell'anno nuovo, i killer sono entrati in azione a Fuorigrotta, quartiere dell'area Occidentale della città ed hanno ucciso Salvatore Capone, di 42 anni, esponente di un clan collegato con l'Alleanza di Secondigliano. Se a Pomigliano d'Arco l'azione della polizia locale ha acquistato slancio e forza con operazioni importanti come la lotta all'abusivismo edilizio 'legale' divenendo essa stessa obiettivo, a Fuorigrotta l'iniziale effervescenza tra clan si è trasformata in una faida che minaccia da vicino l'intera città di Napoli. A distanza di poche settimane a Fuorigrotta, la camorra ha lasciato sul selciato due morti e un ferito grave. Non si fermano gli agguati, le stese e gli attentati. Tra pochi giorni arriveranno in città la ministra degli interni e il ministro dell'istruzione. È un segnale importante di attenzione da parte del governo. Abbiamo bisogno di costruire risposte in tempi brevi, medi e lunghi".

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy