Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

23 marzo 2012
Roma. Dalle prime ore di questa mattina, personale della Polizia Penitenziaria del Nucleo Investigativo Centrale di Roma insieme ai militari della Guardia di Finanza del Gico. di Napoli e dello Scico di Roma, stanno eseguendo a San Cipriano di Aversa (Ce), perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi presso le abitazioni dei familiari di Antonio Iovine, detto «O Ninno», noto boss del «Clan dei Casalesi», per 14 anni latitante, attualmente detenuto, sottoposto al regime dell'art. 41 bis dell'ordinamento penitenziario. Nell'ambito di una più ampia e straordinaria azione di contrasto alla criminalità organizzata - precisa un comunicato - le perquisizioni, ancora in corso nel comune di San Cipriano d'Aversa, sono finalizzate alla ricerca di armi, anche clandestine, utilizzate in passato per commettere gravi delitti contro la persona, che potrebbero essere rinvenute in nascondigli, abilmente creati.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy