Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Alcune persone non identificate hanno sparato alcuni colpi di pistola a scopo intimidatorio, nella tarda serata di ieri, a Cetraro, sull'autovettura di Eugenio Galliano Iannelli, ristoratore della cittadina tirrenica del cosentino. La vettura si trovava parcheggiata nei pressi del locale vicino del lungomare, nella frazione. Ad accorgersi dell'intimidazione è stato lo stesso Galliano che ha immediatamente allertato i carabinieri. La macchina è intestata alla compagna del padre del titolare del ristorante Agape. Sull'episodio indagano gli uomini della Compagnia di Paola, coordinati dalla Procura di Paola.
Il presidio di Libera 'Lucio Ferrami' con un post pubblicato sulla pagina Facebook ha espresso al sua solidarietà all'imprenditore cetrarese: "Intendiamo nuovamente sollecitare le Istituzioni preposte affinché si possa rafforzare al più presto la stazione dei CC di Cetraro con una più opportuna Tenenza che garantirebbe un maggiore controllo del territorio - si legge -  in piazza San Marco vi sono diverse telecamere che potrebbero fornire elementi utili per l’individuazione dei colpevoli. In Piazza del Popolo in Paese le stesse telecamere sono state brutalmente rimosse, segno evidente che a molte facce note che da tempo frequentano indisturbati lo stesso luogo pubblico, avvezzi a delinquere, danno molto fastidio. Nel mentre esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza vogliamo ricordare che il Sig. Eugenio Galliano Iannelli, ha prontamente aderito alla nostra campagna ‘La Libertà non ha pizzo’, avviata sul territorio durante la commemorazione del quarantesimo anniversario dell’assassinio di Lucio Ferrami al quale è intitolato il nostro presidio territoriale. Infine, intendiamo esprimere tutta la nostra solidarietà, anche nei confronti del presidente e dei soci dell’Associazione eco zoofila ambientale A.E.Z.A. per l’intollerabile atto vandalico che ha devastato la loro sede in Cetraro".

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy