Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Palermo. Il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, domenica sarà in Sicilia, per commemorare le vittime della strage di Ciaculli. Sette uomini tra carabinieri, esercito e polizia di Stato. "Una strage terribile - afferma - una delle più devastanti della Mafia. Rendere onore all'estremo sacrificio e' forza per noi, oggi, nel continuare la nostra lotta contro la criminalità organizzata". Nella strage del 30 giugno 63 persero la vita 4 carabinieri, 2 uomini dell'esercito e un sottufficiale della polizia di Stato. Una giornata in Sicilia, dice ancora Morra "che vuole essere di memoria ma anche di confronto con le realtà sociali che ogni giorno cambiano la realtà quotidiana". Alle 9 la deposizione delle corone a Ciaculli; alle 15.30: nel baglio presso la contrada Seggio Torre (a Castelvetrano) gestito dalla cooperativa "Rita Atria Libera Terra", Nicola Morra, Roberto Tartaglia e don Luigi Ciotti visiteranno la cooperativa e le attività in corso; alle 18, presso l'Auditorium "Ninni Fiore" di Castelvetrano (via Garibaldi) dibattito sull'attualità delle mafie e l'azione di contrasto dell'antimafia con Roberto Tartaglia, don Luigi Ciotti e lo stesso Morra, moderato da Salvo Palazzolo.

AGI

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy