Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il sequestro di cocaina è stato effettuato a Cotonou (Benin), con la collaborazione della forza di polizia locale, della National Crime Agency (NCA) del Regno Unito e della Guardia Civil spagnola nell'ambito dell'operazione 'Bryant/Zarza'. Durante l'esecuzione le forze di polizia congiunte hanno arrestato un soggetto di origine nigeriana e sequestrato 190 chili di cocaina nascosta in due container facenti parte di un carico legale proveniente dal Sudamerica il quale doveva effettuare un transito sull'isola di Gran Canaria.
L'operazione è scaturita a seguito di una costante analisi svolta dalle unità preposte alla repressione del narcotraffico le quali hanno attenzionato il carico prevedendone 
l'imminente ingresso nel porto di Gran Canaria di La Luz. L'indagine è stata condotta dai funzionari della Vigilanza doganale dell'Agenzia delle Entrate delle Isole Canarie, dagli agenti dell'EDOA del Comando di Santa Cruz de Tenerife e dell'ECO dell'Unità Operativa Centrale con sede nelle Isole Canarie, dalla Guardia Civil e da agenti del G50 di UDYCO della Stazione di Polizia Generale della Polizia Giudiziaria, di UDYCO G1 della Stazione di Polizia Provinciale di Las Palmas, UDYCO G1 della Stazione di Polizia Provinciale di Santa Cruz de Tenerife dalla Polizia Nazionale.

Foto d'archivio © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy