Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il terremoto di magnitudo 7,7 che ha colpito il Messico questo lunedì ha provocato un "innalzamento del livello del mare" sulla costa del Pacifico.
In particolare, l'ampiezza massima, di 124 centimetri, è stata documentata nella stazione situata nel porto di Manzanillo, nello stato di Colima.
Il Centro di Allerta Tsunami della Segreteria della Marina (Semar) ha chiesto alla popolazione di stare lontana dalle spiagge fino alla cancellazione dell'avviso.
In seguito al terremoto e con i dati storici degli tsunami generati in Messico, le autorità hanno specificato che si aspettavano "variazioni anomale del livello del mare fino a 82 cm" sopra il livello della marea, nella regione di generazione del sisma.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy