Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Con il sostegno attivo di Europol, la guardia di frontiera polacca (Straż Graniczna), insieme all'Agenzia per la sicurezza interna (Agencja Bezpieczeństwa Wewnętrznego) e alla polizia nazionale (Policja) ha sequestrato quasi un centinaio di armi da fuoco in un blitz contro una banda di contrabbandieri di armi.
Le autorità polacche hanno trovato le armi in una serie di perquisizioni domiciliari nelle regioni di Świetokrzyskie e Łódzkie Voivodeship e hanno arrestato 12 sospettati - tutti cittadini polacchi tra i 32 ei 60 anni - per il loro coinvolgimento in questa operazione illegale di traffico di armi che aveva luogo dalla Slovacchia alla Polonia fino alla Russia e all'Ucraina.
Le 96 armi da fuoco sequestrate comprendono revolver, pistole, fucili automatici e mitragliatrici, diverse migliaia di munizioni di diverso calibro e una bomba a mano. Inoltre, durante le perquisizioni domiciliari sono stati trovati oltre 50.000 euro in contanti, insieme a 14 piante di marijuana e alcune anfetamine.
Le prove sequestrate nel corso di questa particolare azione sono ora in fase di analisi per identificare ulteriori piste investigative in tutta Europa.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy