Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Un avviso di conclusioni indagini è stato notificato all'ex Pm Giancarlo Longo e a due consulenti tecnici Pasquale Dell'Aversana e Francesco Corrado Perricone nell'ambito di un procedimento relativo alla Bcc Credito Aretuseo. Lo scrive oggi la Gazzetta del Sud. Si tratta di un altro filone della maxi inchiesta "Sistema Siracusa", sulla corruzione in atti giudiziari, della Procura di Messina che avrebbe visto protagonisti Longo, in servizio alla Procura di Siracusa, agevolare l'avv. Piero Amara ed altri imprenditori. L'ex Pm ha patteggiato 5 anni di reclusione e le dimissioni dalla magistratura. In questa ulteriore indagine, coordinata dal sostituto della Dda Antonio Carchietti, ai tre indagati è contestato il falso. Solo a Longo l'accusa di abuso d'ufficio, mentre agli altri due la corruzione in atti giudiziari. Anche in questo caso un fascicolo aperto da Longo nel 2016 e una consulenza contabile affidata ai due tecnici su una falsa denuncia per vicende relative alla banca di credito popolare.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy