Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Le organizzazioni criminali ormai hanno stretto legami su scala internazionale e cooperano tra loro al di là dei confini nazionali. Basti pensare alle forti connessioni tra 'Ndrangheta e gruppi albanesi. Per questo la collaborazione a livello europeo tra inquirenti è determinante e stiamo raccogliendo disponibilità a contribuire in ottica transnazionale anche da Paesi che erano riluttanti". Lo ha spiegato il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho nel corso della trasmissione 'Nessun luogo è lontano' di Radio 24. "Le squadre investigative comuni - ha spiegato il procuratore che oggi ha firmato un accordo con la Polizia di stato per il contrasto al terrorismo via Web - si stanno consolidando come lo strumento più efficace, soprattutto grazie all'ordine di indagine europeo che snellisce le procedure e abbatte le frontiere. Condividere strategie e parlare un linguaggio comune è un elemento di novità straordinario per contrastare le organizzazioni criminali che hanno ormai assunto un carattere transnazionale".

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy