Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il prossimo 20 settembre potrebbe arrivare la sentenza d’appello del processo in corso a Palermo sulla Trattativa Stato-mafia. Al termine delle arringhe difensive, concluse dall'avvocato Giuseppe Anania che difende il boss Leoluca Bagarella, il Presidente della Corte d'assise d'appello Angelo Pellino ha rinviato il processo al 17 settembre per le repliche della Procura generale. Il 20 settembre ci saranno le eventuali repliche e subito dopo la Corte entrerà in camera di consiglio.

Foto d'archivio © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Da Mori a Dell'Utri, al processo trattativa chiesta la conferma delle condanne

Processo Stato-mafia, Cianferoni: ''Processo va fermato. Riina non fa patti con nessuno''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy