Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Attualità I migliori modelli di magistrato (Falcone e Borsellino) hanno fatto scuola?

Opinioni

I migliori modelli di magistrato (Falcone e Borsellino) hanno fatto scuola?

di Antonio Ingroia
Mentre impazza la pubblicazione delle intercettazioni e delle chat di Palamara e c., che mostrano il volto più sguaiato e indecente del retrobottega della magistratura associata, del CSM e del mercato della carriera in magistratura, mi chiedo che fine hanno fatto dentro la magistratura i modelli virtuosi di magistrati come Falcone e Borsellino di cui mi vanto di essere stato fra i (pochi) allievi assieme ad un manipolo di pochi altri che carriera in magistratura ne hanno fatta poca, anzi dalla magistratura associata e dalla magistratura consiliare (CSM) sono sempre stati avversati, come dalla peggiore politica di cui la peggiore magistratura è sempre stata complice.
Oggi, di fronte a questo vergognoso spaccato, da cui sembra non salvarsi nessuno, si può meglio comprendere perché ad un certo punto vidi, già nel 2012, alla fine dell’indagine “Trattativa”, cosa stava accadendo alla magistratura e le ragioni per le quali gli attacchi contro di me e contro quell’indagine, spesso provenienti dalla magistratura, mi costrinsero a lasciare la magistratura per potere più liberamente contrattaccare per difendere da un’altra postazione le ragioni di Verità e Giustizia. Ed è quello che faccio ancora, senza dimenticare la mia storia e i miei modelli, ricordati anche in questo spezzone del mio intervento su La7 domenica scorsa.

Tratto da: facebook.com

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Ingroia e de Magistris a ''Non è l'Arena'': ''Di Matteo bocciato al Dap per le sue inchieste scomode''

Ingroia: ''Di Matteo come Falcone e Borsellino''


Carceri, Ingroia: ''Qualche vertice dello Stato ha posto veto su scelta Di Matteo al Dap''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa