Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Mario Almerighi

Mario Almerighi è entrato in magistratura nel 1970. Pretore in Sardegna e poi a Genova, nel 1974 ha indagato sui petrolieri, scoprendo una vera e propria compravendita di leggi e decreti in loro favore.
Eletto nel 1976 al Consiglio Superiore della Magistratura di Vittorio Bachelet, è stato poi giudice istruttore a Roma.
Ha indagato sulla morte di Roberto Calvi, scoprendo per primo che si era trattato di omicidio e non di suicidio. Attualmente è presidente del Tribunale di Civitavecchia. Presiede l’Associazione "Sandro Pertini Presidente".
È autore con Guido Alpa dei due volumi “Diritto e ambiente” (Cedam, 1986). Con Editori Riuniti ha pubblicato “I banchieri di Dio” (2002), “Petrolio e Politica” (2006), “Tre suicidi eccellenti” (2009). Nel 2010 esce “Mistero di Stato” La strana morte dell’ispettore Donatoni, edito da Aliberti. Nel 2011 torna nelle librerie con "Suicidi?" - Castellari, Cagliari, Gardini - ristampato dalla Casa Editrice Università La Sapienza, da cui viene tratto l'omonimo adattamento teatrale di e con Bebo Storti e Fabrizio Coniglio. Infine, ultimo in ordine di tempo, “La politica delle mani pulite” di Chiarelettere editore, raccolta di dichiarazioni, scritti e interviste del capo dello Stato scomparso nel 1990, che Almerighi ha messo a disposizione e che ha seguito come curatore


ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy