Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

“Bisognava evitare le scarcerazioni dei boss”
di AMDuemila
"L'emergenza carceraria è partita male ed è stata gestita peggio, perché è stata sottovalutata. Oltretutto bisognava evitare le scarcerazioni di pericolosissimi mafiosi”. A dirlo nel corso di una intervista per la rubrica "Dritto al Punto" in onda sull'emittente Canale 9 è il magistrato Catello Maresca. "Io sono andato a recuperare le mie prime note stampa - ha spiegato - che risalgono agli inizi di marzo, prima delle rivolte, in cui dicevo proprio questo: "stiamo molto attenti" per quello che sarebbe potuto accadere ed è accaduto. Il danno è stato grande e gli effetti li verificheremo nei mesi prossimi". "Sicuramente - ha precisato il magistrato - si deve continuare a lavorare come i colleghi stanno facendo e forse ancora di più perché i tempi saranno duri. Con l'emergenza socio economica che stiamo vivendo e con le situazioni che favoriscono il proliferare delle mafie, assisteremo ad anni difficili. Ci dobbiamo attrezzare ed affrontare il problema come autorità giudiziaria, ma si dovrebbe anche sensibilizzare la politica. Ancora oggi - ha concluso Catello Maresca - non si parla di mafia e di gestione carceraria. Pare che l'emergenza epidemiologica abbia cancellato questa parola dal nostro ordinamento".

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy