Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Cronache Italia Al Centro Padre Nostro i pasti della COT per le famiglie bisognose

Cronache Italia

Al Centro Padre Nostro i pasti della COT per le famiglie bisognose

Ancora insieme COT Ristorazione e Centro “Padre Nostro”. Una sinergia che darà altri pasti alle famiglie bisognose del quartiere

La COT Ristorazione prosegue il suo rapporto con il Centro di Accoglienza “Padre Nostro” e anche a Natale risponde all’appello dei volontari. Così, domani regalerà dieci pasti alle famiglie che solitamente vengono seguite e assistite dalla struttura sociale di Brancaccio.

«Il nostro rapporto con la COT è cresciuto nel tempo – spiega Maurizio Artale, presidente del Centro “Padre Nostro” – e continua a crescere.  Tempo fa, per esempio, abbiamo portato avanti un progetto di recupero e reinserimento sociale di alcuni detenuti e, cercando un’azienda che insegnasse loro a fare i cuochi, ci siamo ritrovati la COT, dalla quale riceviamo anche molte delle loro eccedenze alimentari perché sanno che abbiamo numerose famiglie da sfamare. Domani ci daranno 10 pasti, ma non sono i numeri che contano, quanto il fatto che sposano una causa facendoci capire che possiamo contare su di loro quando abbiamo bisogno».

Un altro intervento della COT al fianco del Centro “Padre Nostro” è quello della scorsa estate, che ha visto l’azienda offrire i pranzi e le merende dei 30 bambini che frequentavano il campo estivo per trascorrere un mese all’insegna dello sport e del sano divertimento.

Quello che sta per arrivare, dunque, sarà un Natale meno impegnativo per il Centro di Accoglienza di Brancaccio che, anche grazie a questo contributo, potrà regalare giornate festive meno pensierose a quelle famiglie meno fortunate di altre.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa