Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria ‘Ndrangheta, sequestro di beni da 1,2 milioni di euro a prestanome cosca Labate

Rassegna Stampa

‘Ndrangheta, sequestro di beni da 1,2 milioni di euro a prestanome cosca Labate

dia16di AMDuemila - 7 agosto 2015
Beni per un milione e 200 mila euro sono stati sequestrati dalla Dia di Reggio Calabria nei confronti di Santo Gambello, di 39 anni, sorvegliato speciale e ritenuto vicino alla cosca della ‘ndrangheta dei Labate.
L’uomo in data 25 luglio 2007, è stato tratto in arresto unitamente ad altri 37 soggetti, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del Tribunale di Reggio Calabria, emessa nell’ambito dell’operazione “Gebbione”. Il relativo procedimento penale si è concluso nel 2010 con la condanna, emessa dalla locale Corte d’Appello, a 6 anni e 4 mesi di reclusione, per associazione mafiosa e fittizia intestazione di beni.
Nel 2009, la Sezione Misure di prevenzione del Tribunale reggino ha disposto, tra l’altro, nei suoi confronti l’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale e personale, quest’ultima ancora in corso di esecuzione, per la sua appartenenza alla ‘ndrangheta. In tale contesto, il Gambello è stato descritto “come un soggetto che già da molti anni ha messo la sua attività a servizio della cosca, autore di estorsioni e stabile intestatario fittizio, attivo nel settore – altamente remunerativo – delle corse clandestine”.
I beni sequestrati dalla Dia di Reggio Calabria sono tre seminterrati adibiti ad uso magazzino ed autorimessa, per una superficie complessiva di circa 1000 metri quadrati.
Alla luce delle indagini patrimoniali condotte dalla D.I.A., che hanno permesso di  acclarare una macroscopica sproporzione tra i redditi del GAMBELLO e del suo nucleo familiare, rispetto agli ingenti investimenti effettuati nel settore immobiliare, il Tribunale di Reggio Calabria – Sezione M.P. – ha ritenuto sussistenti “i presupposti per accogliere la richiesta di sequestro dei beni immobili”, costituiti dai citati seminterrati, il cui valore complessivo è stato stimato in circa 1,2 milioni di euro.
Il provvedimento di sequestro è stato proposto dal Direttore della Dia, Nunzio Antonio Ferla ed è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa