Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Di la tua Senti ''Solidarietà al Procuratore Patronaggio. Siamo preoccupati per le vicende che lo stanno investendo''

Di la tua | AntimafiaDuemila

''Solidarietà al Procuratore Patronaggio. Siamo preoccupati per le vicende che lo stanno investendo''

di Movimento delle Agende Rosse
Esprimiamo profonda preoccupazione per le vicende che stanno investendo il magistrato Luigi Patronaggio.
Il Pm che ha condotto agli assassini di Don Pino Puglisi, che ha rappresentato la pubblica accusa nei confronti di uomini “di stato”, come il pregiudicato Marcello Dell’Utri o il condannato in primo grado (processo Trattativa Stato-mafia) Mario Mori, dopo aver svolto un’inchiesta sullo “sbarco della Diciotti” è diventato oggetto di attacchi e minacce di ogni sorta.
Dagli attacchi del Ministro degli interni Matteo Salvini passando a quelli del deputato Giuseppe Bellachioma (“se toccate il Capitano vi veniamo a prendere sotto casa… occhio!!!”), siamo giunti alle minacce anonime.
L’ultima in ordine di tempo si è materializzata in una busta con un proiettile e un foglio con delle minacce di morte: “Questo è un avvertimento, la prossima volta, se continuerai a fare sbarcare gli immigrati, passiamo ai fatti. Contro di te e ai tuoi 3 figli”, è il testo della lettera. Dentro anche un proiettile calibro 6,35 nascosto da due bustine di zucchero per passare i controlli al metal detector. Già poco tempo fa un’altra busta con proiettile gli era stata recapitata: “Zecca sei nel mirino”. Sulla busta c’era il timbro di Gladio.
Al Pm Luigi Patronaggio va tutta la nostra solidarietà e vicinanza pregandolo di non desistere dal continuare l’ottimo lavoro sin qui svolto.
Alle istituzioni ed in particolare al Ministro degli Interni (che ancora ci deve risposte sull’operato ambiguo del sottosegretario Luigi Gaetti e sulla presenza dell’ex capocentro del Sisde di Messina degli anni delle stragi e dei depistaggi di stato) chiediamo un maggiore ed effettivo impegno nella lotta contro la criminalità organizzata che non può in alcun modo affiancarsi ad un’opera di delegittimazione degli stessi uomini che la conducono, ma deve necessariamente concretizzarsi nel sostegno e nella protezione di magistrati come il Dott. Patronaggio, i quali stanno dedicando la propria vita alla lotta contro mafia e contro gli uomini di stato infedeli.

ARTICOLI CORRELATI

Busta con proiettile al procuratore Luigi Patronaggio

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...

TI MANGIO IL CUORE

TI MANGIO IL CUORE

by Carlo Bonini, Giuliano Foschini

Un'inchiesta sull'abisso non ancora esplorato della Società foggiana,...


IL LIBRO NERO DELLA LEGA

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

by Giovanni Tizian, Stefano Vergine

La truffa milionaria ai danni degli italiani, le...

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

by Fabio Federici

Oggi la presenza della Mafia Nigeriana in Italia...


LA PAURA NON PERDONA

LA PAURA NON PERDONA

by Luigi Leonardi

Come si combatte dall’interno il sistema in cui...

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

by Vincenzo Cuomo, Gianfranco Milillo

In un paese come l’Italia, in cui è...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa