Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Giulietto Chiesa Umberto Eco, i complotti e i Panama Papers

Giulietto Chiesa

Umberto Eco, i complotti e i Panama Papers

NEWS 258656di Giulietto Chiesa
Anche Eco sapeva che è il potere a generare i complotti, quelli veri, e a nasconderli. Gli altri, quelli inventati, non sono complotti ma errori di analisi.

Il grande Umberto Eco, che negli ultimi anni della sua vita aveva ripetutamente fustigato con sprezzo i "complottisti", pubblicò il suo ultimo libro, da vivo, nel 2015. Lo intitolò "Numero Zero", interamente dedicato ai complotti.

Mescolando con sapienza da grande conoscitore, alcuni complotti inventati con quelli veri. Anche Eco sapeva perfettamente, infatti, che è il potere a generare i complotti, quelli veri. E' il potere che li organizza e poi li nasconde. Gli altri, quelli inventati, non sono complotti ma errori di analisi.

Ne viene fuori una storia dell'Italia del dopoguerra costellata di grandi e medi complotti, di cui Eco conosce perfettamente l'esistenza e le dinamiche. E nel libro ne svela così bene i meccanismi che uno, dopo averlo letto, si chiede come mai Umberto Eco non sia stato capace di applicare gli stessi criteri analitici allo studio dei grandi complotti internazionali che ha visto dipanarsi nel corso degli ultimi anni della sua vita. Peccato.

Comunque, a postuma, implicita excusatio, Eco scrive un libro, la cui idea centrale è quella di un qualcuno molto potente (che non apparirà mai) che aveva progettato un giornale nuovo, con una testata singolare: "Domani". Il cui scopo sarebbe stato quello di raccontare, in anticipo, quello che sarebbe - appunto - accaduto "il giorno dopo".

Come si evince dalla lettura, una splendida lettura davvero, il romanzo è la storia di un complotto. Come va a finire non lo dico per non rovinare la vostra eventuale lettura.
Ma il concetto, a memoria, ve lo rivelo.
A un certo punto del romanzo, uno dei giornalisti della redazione, quello che, prima di tutti, ha mangiato la foglia, dice pressappoco così: "Ci atterremo al principio di diffondere sospetti. Per esempio facciamo riferimento a qualcuno che è probabilmente coinvolto in affari sporchi. Sebbene noi non diremo chi egli sia, gli faremo provare una grande paura. E' sufficiente per i nostri fini. A quel punto avremo la possibilità di incassare qualche vantaggio. Anche il nostro proprietario potrà guadagnarci, quando sarà il momento giusto".

Ecco: i Panama Papers sembrano fatti apposta per fungere da esempio di come si possa manipolare i manipolatori per eccellenza, cioè i media. I quali non possono non stare al gioco. Come si fa a resistere a una tale tentazione?

Tratto da: megachip.globalist.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...

CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...


LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa