Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Estero Arrestato il re degli ''influencer'' nigeriani: era un truffatore

Terzo Millennio

Arrestato il re degli ''influencer'' nigeriani: era un truffatore

di Francesco Giambertone
«Hushpuppi» fermato a Dubai: aveva nei suoi covi di lusso 40 milioni in contanti, sottratti anche a grandi banche

Sotto la foto dell'ennesima Rolls Royce della collezione, esibita con molto orgoglio e poca classe ai suoi 2 milioni e mezzo di follower, Ray «Hushpuppi» - nato 37 anni fa in Nigeria come Ramon Olorunwa Abbas, e fino a oggi invidiato riccone di Instagram - a inizio giugno aveva scritto una mezza profezia sul suo destino: «Grazie Dio per tutte le benedizioni della mia vita: continua a far vergognare chi aspetta che sia io a finire nella vergogna».

Ma quando la chiami, la rovina arriva. L'uomo che vestiva solo Gucci e Louis Vuitton, viveva a Palazzo Versace a Dubai, frequentava calciatori e chef e si muoveva con Ferrari e jet privati, ossessionato dall'hashtag #allmine, «tutto mio», pochi giorni dopo quel post ha preso un aereo con destinazione Chicago, sola andata, con le manette ai polsi: estradato negli Stati Uniti con l'accusa di riciclaggio e frode informatica.

Hushpuppi su internet aveva due vite: una ostentata e un'altra segreta. La seconda gli è costata l'arresto, insieme a una dozzina di altri nigeriani con cui avrebbe orchestrato truffe milionarie via mail ai danni di aziende e persone di mezzo mondo, compresi gli Stati Uniti: nei covi di lusso collegati ad Hushpuppi e ai suoi complici gli agenti hanno sequestrato - oltre a 40 milioni di dollari in contanti (esatto: in contanti), auto e orologi - quasi 50 cellulari e una ventina di pc. Erano quelli gli strumenti del vero lavoro della gang di Abbas, tra cui c'è almeno un altro rich kid di Instagram - Olalekan Jacob Ponle, 29 anni, detto «Mr Woodbery». Usavano il cosiddetto «schema della mail di business», qui da noi «truffa del Ceo»: gli hacker entrano nelle mail professionali di chi lavora nella finanza e gestisce molti soldi, ne studiano clienti e modalità, e poi si fingono manager conosciuti che hanno bisogno urgentemente - per lavoro, o per motivi personali - di un grosso invio di denaro. Nel 2019 l'Fbi ha registrato «frodi per oltre 3,5 miliardi di dollari» con questi metodi, sviluppati «al 90% - scrive la Bbc - in Africa occidentale»: il dipartimento del Tesoro Usa ha inserito 79 nigeriani nella lista dei cybercriminali più ricercati.

Hushpuppi e i suoi, che aprivano e chiudevano conti in tutto il mondo trasformando i bonifici in cash o bitcoin, tra gli altri avevano sottratto quasi 1 milione a uno studio legale di New York e 15 milioni a un istituto finanziario internazionale. Puntavano - ha scritto l'Fbi - «a una truffa da 100 milioni di sterline a un club della Premier League». Nel loro settore erano i più bravi. Peccato non poterlo mostrare a nessuno.

Tratto da: Il Corriere della Sera del 9 luglio 2020

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa