Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Terzo Millennio Guerre ''Netanyahu dimettiti'', una folla invade il centro di Gerusalemme

Terzo Millennio

''Netanyahu dimettiti'', una folla invade il centro di Gerusalemme

di AMDuemila
Oltre diecimila in piazza contro il premier israeliano. Dodici manifestanti arrestati

Da settimane in Israele monta la protesta contro il Premier Benjamin Netanyahu. Anche ieri sera oltre 10 mila manifestanti hanno invaso il centro di Gerusalemme, per poi radunarsi fuori dalla residenza ufficiale del primo ministro. Sventolando bandiere dello Stato ebraico, gli attivisti chiedono le dimissioni del leader del Likud, urlando slogan. Altre duemila persone si sono radunate fuori dalla residenza personale del premier a Caesarea.
Secondo il sito "Yedioth Ahronoth" la polizia israeliana avrebbe arrestato dodici dei manifestanti, ma non ci sarebbero stati particolari scontri. Ofer Shomer, comandante del settore Sion della polizia israeliana nell'area di Gerusalemme, ha affermato che la maggior parte dei 10.000 manifestanti ha agito in "modo ordinato e rispettoso". "Un piccolo numero di manifestanti, circa 200 persone, è rimasto sul posto e si è rifiutato di lasciare la zona", ha detto: "Abbiamo permesso loro di rimanere lì fino alle 2 del mattino, li abbiamo avvertiti e alla fine, abbiamo dovuto usare la forza appropriata per disperdere la folla", ha spiegato Shomer. Per tutta l'estate, migliaia di israeliani sono scesi in strada, chiedendo a Netanyahu di dimettersi a causa della gestione della crisi del coronavirus nel paese e del processo per corruzione.
Il suo partito, il Likud, ha rilasciato una dichiarazione che accusa le due emittenti televisive private israeliane di dare "pubblicità libera e senza fine" ai manifestanti e di esagerare l'importanza delle manifestazioni.
Dall'altra parte alcuni manifestanti si sono scontrati con la polizia, accusandoli di usare una forza eccessiva, mentre gruppi di sostenitori di Netanyahu affiliati a un gruppo di estrema destra hanno aggredito i manifestanti.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa