Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Agguato a Lamezia Terme, ucciso un noto penalista

Rassegna Stampa

Agguato a Lamezia Terme, ucciso un noto penalista

pagliuso francescoLamezia Terme (Catanzaro). Un noto avvocato penalista, Francesco Pagliuso (in foto), 43 anni, è stato assassinato nella notte a Lamezia Terme a colpi d'arma da fuoco. L'agguato si è verificato in via Marconi, tra i quartieri Nicastro e Sambiase. Pagliuso era impegnato come difensore in diversi processi di mafia.

La vittima era ancora all'interno della sua autovettura con la quale stava rincasando, quando una persona si è avvicinata e gli ha sparato alcuni colpi d'arma da fuoco. Il delitto sarebbe avvenuto intorno alle 22,30 di ieri, ma solo intorno alle 3,30 di stamane la a fidanzata ha chiamato i Carabinieri dopo aver tentato inutilmente di contattare il professionista per telefono.

Potrebbero essere determinanti ai fini delle indagini le riprese delle videocamere del sistema di sorveglianza dell'abitazione. I filmati mostrerebbero, infatti, le fasi del delitto, ed in particolare una persona che attendeva a bordo di un'auto la vittima, sparandole due colpi di pistola alla testa mentre scendeva dalla sua vettura, una Bmw. Pagliuso è morto sul colpo.  

Il cadavere, all'arrivo degli inquirenti, era ancora in auto, riverso sul sedile di guida, con lo sportello ancora aperto, nel cortile di casa, in via Marconi, dove la vittima abitava da sola.

Pagliuso è molto noto a Lamezia Terme sia per i suoi numerosi impegni professionali nell'ambito dei principali processi di 'ndrangheta, sia per i suoi interessi economici. Recentemente aveva aperto un ristorante. Sull'omicidio stanno indagando i Carabinieri della locale compagnia e del reparto operativo di Catanzaro.

AGI

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa