Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta e sanità, confermata anche in Appello la condanna per l'ex consigliere regionale Crea

Rassegna Stampa

'Ndrangheta e sanità, confermata anche in Appello la condanna per l'ex consigliere regionale Crea

domenico creadi Domenico Crea - 15 dicembre 2012
Reggio Calabria. E' stato condannato anche in appello, anche se ad una pena inferiore, l’ex consigliere regionale della Calabria Domenico Crea, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito del procedimento chiamato «Onorata sanità». I giudici della Corte d’appello di Reggio Calabria, infatti, lo hanno condannato a 7 anni e sei mesi di reclusione contro gli undici anni e tre mesi inflitti in primo grado, il 22 dicembre 2010, dal Tribunale, perchè alcuni dei reati sono caduti in prescrizione, mentre per altri lo hanno assolto. Il pg del processo, Fulvio Rizzo, aveva chiesto una condanna a otto anni ed un mese di reclusione. Il processo è scaturito da un’inchiesta riguardante presunti intrecci tra politica e 'ndrangheta nella gestione del settore della sanità nel reggino che, nel gennaio del 2008, portò ad una serie di arresti tra cui quello di Crea. Quest’ultimo era entrato in Consiglio regionale subentrando, come primo dei non eletti, a Francesco Fortugno, il vice presidente dell’Assemblea ucciso in un agguato a Locri il 16 ottobre del 2005.  
Ribaltando la sentenza di primo grado, i giudici della Corte d’appello di Reggio Calabria hanno poi condannato a sei anni di reclusione per associazione mafiosa uno dei collaboratori di Crea, Paolo Attinà, che era stato assolto in primo grado. I giudici hanno poi confermato la condanna a tre anni e tre mesi di reclusione per il figlio di Crea, Antonio, mentre hanno assolto la moglie del politico, Angela Familiari, accusata di truffa, e l’ex direttore dell’Azienda sanitaria di Reggio Calabria poi divenuto collaboratore di Domenico Crea, Antonino Iacopino, entrambi condannati a nove mesi in primo grado. La Corte d’appello, infine, ha disposto l’interdizione dai pubblici uffici per Paolo Attinà ed ha confermato la confisca decisa dal Tribunale del patrimonio sequestrato tra cui la clinica della famiglia Crea, Villa Anya.

tratto da: ilquotidianodellabasilicata.com

 

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa