Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: infiltrazioni cosca in appalti A3, 12 fermi

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: infiltrazioni cosca in appalti A3, 12 fermi

12 fermi disposti da Dda Reggio Calabria ed eseguiti dai Carabinieri
30 maggio 2012
Reggio Calabria. I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo il fermo, emesso dalla Dda, nei confronti di 12 appartenenti alla cosca Nasone-Gaietti, operante nel territorio del comune di Scilla. I fermati sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa ed estorsione aggravata dall'aver favorito un sodalizio mafioso. Le indagini hanno documentato l'infiltrazione pervasiva della cosca negli appalti per la realizzazione del sesto macrolotto dell'Autostrada Salerno-Reggio Calabria.

ANSA


'Ndrangheta: fermi, imposta mazzetta 3% appalto a imprese A3

30 maggio 2012
Reggio Calabria. Avrebbero imposto il pagamento di una tangente pari al 3% del valore dell'appalto alle imprese impegnate nei lavori di ammodernamento dell' autostrada Salerno-Reggio Calabria e per farlo avrebbero messo in atto una serie di danneggiamenti ai danni delle stesse aziende. È questa l'accusa mossa dalla Dda di Reggio Calabria alle 12 persone sottoposte a fermo stamani dai carabinieri e ritenute affiliate alla cosca Nasone-Gaietti di Scilla. Le indagini sono cominciate lo scorso anno, dopo l'arresto di Giuseppe Fulco, 41 anni, ritenuto legato alla cosca, bloccato in flagranza di reato per estorsione. L'uomo, secondo l'accusa, aveva chiesto ad un imprenditore che stava effettuando, per conto dell'Anas, i lavori di consolidamento dei costoni rocciosi sulla statale 18 tra il centro abitato di Scilla e la frazione Favazzina il pagamento di una mazzetta di seimila euro, pari a circa il 3% del valore dell'appalto. Le indagini, secondo i carabinieri, hanno permesso di accertare che la cosca aveva preso di mira anche le ditte impegnate sulla A3.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa