Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Giustizia in Italia Csm 'assolve' Salvini per polemica con Spataro

Rassegna Stampa

Csm 'assolve' Salvini per polemica con Spataro

spataro armando c imagoeconomicaDopo tweet su operazione a Torino, 'non ha leso indipendenza'
Roma. La polemica, nata a seguito di un tweet del ministro dell'Interno che si rallegrava per l'esito di un'operazione a Torino contro la mafia nigeriana, in realtà non ancora ultimata, si era trascinata per più giorni tra il titolare del Viminale e il procuratore Armando Spataro. Con prese di posizioni autorevoli e una bacchettata a Matteo Salvini del vicepresidente del Csm David Ermini, che aveva criticato l'uso di "toni sprezzanti" verso un "servitore dello Stato". Ora a sorpresa la Prima Commissione di Palazzo dei marescialli, all'unanimità, mette la parola fine alla vicenda, "assolvendo" il ministro dell'Interno e archiviando la richiesta dei consiglieri di Area di aprire una pratica a tutela di Spataro. Una decisione che è diventata definitiva, visto che sono scaduti i termini per impugnarla e portarla all'esame del plenum. Il tweet del vice premier aveva fatto infuriare Spataro (che alla fine dello scorso anno è andato intanto in pensione) per il "rischio di danni al buon esito dell'operazione", come aveva messo nero su bianco in un comunicato, invitando Salvini a evitare in futuro esternazioni simili. Il ministro si era risentito e non lo aveva nascosto. "E' inaccettabile dire che il ministro dell'Interno possa danneggiare indagini e compromettere arresti. Qualcuno farebbe meglio a pensare prima di aprire bocca. Se il procuratore capo a Torino è stanco, si ritiri dal lavoro", aveva tuonato, accusando Spataro di avere mosso nei suoi confronti un "attacco politico".

salvini matteo c imagoeconomica
A quel punto i consiglieri di Area (il gruppo che rappresenta i magistrati progressisti) avevano chiesto l'intervento del Csm lamentando l'uso da parte di Salvini di "toni da dileggio" ed "espressioni sgradevoli e delegittimanti" per il procuratore. Ma per la Prima Commissione, presieduta dal laico di Forza Italia Alessio Lanzi, non ce ne sono le ragioni. Dalle parole di Salvini "non risulta leso l'indipendente esercizio" delle funzioni giurisdizionali e "le espressioni adoperate dal ministro non appaiono costituire critica". E comunque "l'ampio spazio" che ha avuto il dibattito sulla vicenda sia dentro che fuori il Csm "ha già soddisfatto l'esigenza sottesa all'apertura della pratica a tutela", visto che ha posto "la necessità che il confronto istituzionale proceda sempre con toni misurati e nel rispetto dell'interlocutore".
"Sono perfettamente d'accordo con la prevedibile archiviazione della pratica. Figuriamoci se una frase di Salvini o di chiunque altro poteva ledere la mia indipendenza o quella di tutti i magistrati italiani!", reagisce con distacco Spataro, che nei giorni caldi aveva invece criticato il "silenzio" della giunta dell'Anm sulla vicenda.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

by Floriana Bulfon

Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità,...

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...


IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...

FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...


IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...

AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa