Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Agende Rosse Catania: ''Solidarieta' a Borrometi''

Rassegna Stampa

Agende Rosse Catania: ''Solidarieta' a Borrometi''

Le Agende Rosse di Catania esprimono piena e incondizionata solidarietà al giornalista Paolo Borrometi per il vile attacco subito. Sette parlamentari regionali hanno infatti sottoscritto una lettera per chiedere accertamenti sui motivi dell’assegnazione della scorta al giornalista, indirizzandola all’Assemblea Regionale Siciliana. La stessa è stata successivamente inviata alla Commissione Regionale Antimafia che, a sua volta, ha rinnovato la richiesta a tre Procure isolane.
Nel corso della giornata, tre dei sette deputati hanno ritirato la propria sottoscrizione, adducendo dichiarazioni improbabili e lasciando che la missiva rimanesse sottoscritta da Pippo Gennuso, Luigi Genovese, Gaetano Galvagno e Tony Rizzotto.
Ci chiediamo il motivo per cui diversi parlamentari regionali si interessino di un giornalista più volte minacciato e aggredito per aver svolto il proprio lavoro con grande professionalità, estremo spirito di sacrificio e indubbio valore.
Ci chiediamo, inoltre, perché la commissione regionale antimafia abbia interessato le procure di Catania, Ragusa e Siracusa, considerando che la stessa commissione non ha giurisdizione sull’assegnazione delle scorte, né poteri investigativi.
Ci chiediamo, ancora, perché l’oggetto della richiesta fosse il motivo dell’assegnazione della scorta a Borrometi e non, come si potrebbe auspicare, ciò che muove i parlamentari siciliani a chiedere contezza di un’assegnazione che ricade nelle competenze nazionali; quindi vorremmo sapere cosa ne pensa il presidente della commissione regionale antimafia Claudio Fava di questa missiva e capire se ha avallato le lettera di invio alle Procure.
Chiediamo al ministro Bonafede, al presidente Morra e al ministro dell'interno se sono al corrente di un atto non dovuto e che travalica i compiti della commissione regionale ai danni di un giornalista onesto ed esposto a gravi minacce.
Con l’auspicio che fatti gravi come questi i quali, essi stessi, potrebbero essere interpretati come messaggi intimidatori, si verifichino esclusivamente nell’interesse dei siciliani e non come grimaldello per fiaccare un giornalista con la schiena dritta, rinnoviamo la nostra fiducia a Paolo Borrometi e lo ringraziamo per il suo coraggio e la sua professionalità.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Deputati siciliani chiedono all'Antimafia di indagare sull'assegnazione della scorta di Borrometi

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...

THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...


LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...

UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...


ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...

GLI AGNELLI

GLI AGNELLI

by Antonio Parisi

Quando il conte Emanuele Cacherano di Bricherasio, insieme...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa