Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società Le ragazze del '68: la forza, l'amore e la passione di Andreina e Stefania

Opinioni

Le ragazze del '68: la forza, l'amore e la passione di Andreina e Stefania

video rai andreinaVideo all'interno!
La sesta puntata della serie racconta le storie di Andreina e Stefania. Andreina, giornalista, è figlia di una ragazza madre e durante l'infanzia è vissuta a Tripoli con la zia Iole, per lei come una seconda mamma. Campionessa juniores di lancio del disco, nel '68 frequenta il liceo e vive in pieno il movimento, anche nelle sue espressioni più "battagliere". Dopo un matrimonio naufragato in poco tempo, alla fine degli anni '80 incontra l'amore della sua vita, un sessantottino doc come lei. Con lui fonda la Casa degli Artisti, una residenza creativa immersa nel verde delle Marche, dove vive tutt'ora, ospitando amici e artisti come in una comune e organizzando eventi e manifestazioni culturali. "Per me il '68 è stato vivere sempre insieme, 24 ore su 24... sempre insieme. Adesso non sto più combattendo, adesso raccolgo tutto quello che ho dato", commenta. Stefania, imprenditrice, è nata a Napoli in una famiglia borghese aperta e liberale. Nel '68 è all'ultimo anno di liceo. Crede nell'uguaglianza dei diritti e difende a spada tratta la purezza di intenti dei primi Sessantottini. Abbandona il movimento quando questo inizia a virare più verso la violenza. Nel 1973 sposa un ingegnere e inizia a lavorare nellazienda metalmeccanica di famiglia, riuscendo ad emergere come professionista in un settore completamente maschile. Oggi è vicepresidente della sua azienda e Cavaliere del lavoro. "Negli anni in cui si chiedeva: o fai l'imprenditrice o fai la madre, io dicevo: voglio tutto! Non fate calpestare la vostra dignità, siate dignitose nell'essere donne".

Guarda la puntata integrale: Le ragazze del '68

Tratto da: raiplay.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa