Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi Tavola rotonda all'ITET con il PM Antonino Di Matteo - Messina, 6 Dicembre

Ci vediamo a...

Tavola rotonda all'ITET con il PM Antonino Di Matteo - Messina, 6 Dicembre

di matteo nino c giannini big0Sant'Agata di Militello (Me). Il pubblico ministero e magistrato antimafia della Procura di Palermo Antonino Di Matteo, incontrerà gli studenti dell’I.T.E.T. “G. Tomasi di Lampedusa” in un incontro che si svolgerà il 6 dicembre 2016 alle ore 10 presso l’aula magna dell’istituto.

Antonino Di Matteo da decenni è impegnato in prima linea in importanti inchieste antimafia, tra queste le stragi in cui sono stati uccisi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli agenti delle rispettive scorte. Nel corso della sua carriera si è più volte occupato dei rapporti tra cosa nostra ed alti esponenti delle istituzioni, ed in seguito alle ripetute minacce ricevute è stato sottoposto ad eccezionali misure di sicurezza.

All’incontro, oltre agli studenti, sono invitati a presenziare gli esponenti delle associazioni del territorio, ed è inquadrato nel progetto di educazione alla legalità dell’anno scolastico in corso. A moderare sarà il docente di diritto e giornalista Simone Fogliani.

Dopo i saluti della dirigente scolastica, la professoressa Antonietta Emanuele, interverranno come relatori, oltre al pm Di Matteo, l’avvocato Massimo Raffa, anch’egli professore di diritto, Daniele Manganaro, dirigente del commissariato di Sant’Agata Militello, Sergio Granata, direttore responsabile di Am Notizie, Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi, Saverio Lodato, scrittore ed editorialista della rivista “Antimafia Duemila”, Rosario Merenda, luogotenente dei carabinieri e componente della Dia di Palermo, Salvatore Bonferraro, sostituto commissario della polizia di Stato e anch’egli componente della Dia di Palermo.

Tratto da: 98zero.com

Foto © Castolo Giannini

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa