Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Pace Usa-Russia, Chiesa svela: ''Non credo che Trump sia filo-Putin. Ma Mosca guarda...''

Alternativa

Usa-Russia, Chiesa svela: ''Non credo che Trump sia filo-Putin. Ma Mosca guarda...''

chiesa giulietto eff wdi Lucia Bigozzi
“Obama dice una cosa e il Pentagono un’altra”. “Non credo che Trump sia filo-Putin; lui vuole un’America più ripiegata sui suoi problemi interni e sarà meno proiettata all’esterno, quindi avrà meno atteggiamenti aggressivi verso il resto del mondo”. E Putin? “Mosca guarda con una certa attenzione alle dichiarazioni di Trump perché se si verificassero, l’America sarebbe meno aggressiva nei confronti della Russia”. Sono due concetti che Giulietto Chiesa, giornalista, scrittore ed esperto di scenari geopolitici, mette sul tavolo della riflessione nella conversazione con Intelligonews, calibrando la lente di ingrandimento sul delicato scacchiere tra Occidente e Oriente.

Obama all’Onu è sembrato dichiarare guerra più a Putin che all’Isis: che idea si è fatto?
"In effetti non so se sia Obama che fa la guerra a Putin… Diciamo che Obama la fa a parole perché – ahimè per lui – non ha altro da dire. In realtà, Obama ha perso il controllo dei suoi, perché se si guarda la successione degli eventi è chiarissima: lui manda Kerry a incontrare Lavrov, si mettono d’accordo e dopo due giorni partono i bombardamenti sulle truppe siriane che fanno una strage. Allora, ci sono due interpretazioni possibili; la prima è che Obama sia uno che mente e la seconda è più semplice: Obama dice una cosa e il Pentagono ne dice un’altra".

Nell’ipotesi in cui a vincere le presidenziali sia Trump, quanto questo potrebbe cambiare il modo di rapportarsi con la Russia? Della serie: Trump è filo-Putin o ciò che dice è fuffa?
"No non si può dire che Trump sia filo-Putin, non lo credo. Trump vuole un’America più ripiegata sui suoi problemi interni e sarà meno proiettata all’esterno; quindi avrà meno atteggiamenti aggressivi verso il resto del mondo. Quindi, in questo senso si può dire che sarebbe più gradito, se mantiene la parola più di quanto non sia la signora Clinton la quale, invece, manifestamente esprime desideri di aggressione e di rivincita. Io la metterei così: Mosca guarda con una certa attenzione alle dichiarazioni di Trump perché se si verificassero, l’America sarebbe meno aggressiva nei confronti della Russia".
 
L’eventuale vittoria di Trump cambierebbe o no le relazioni con i repubblicani in quanto conservatore?
"No, non credo che sia tanto così. I repubblicani sono molto conservatori ma anche Reagan era un conservatore e poi, alla fine, fece l’accordo con Gorbaciov sulla riduzione delle armi. I repubblicani sono diventati molto più reazionari di quanto non fossero venti anni fa, tanto è vero che il Senato a maggioranza repubblicana e la Camera dei deputati idem, hanno or ora consentito la vendita di enormi quantitativi di armi all’Arabia Saudita e hanno praticamente dato il via libera alla politica aggressiva degli Usa; questo per dire che dipende. Mettiamola così: bisogna vedere se Trump in caso di vittoria riesce a controllare o a rovesciare il comportamento dei senatori del suo partito".
(23 settembre 2016)

Tratto da: intelligonews.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...

THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...


LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...

UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...


ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...

GLI AGNELLI

GLI AGNELLI

by Antonio Parisi

Quando il conte Emanuele Cacherano di Bricherasio, insieme...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa