Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

de-mita-scimmietteLe risposte delle tre scimmiette cucite addosso all'ex statista
di Giorgio Bongiovanni - 25 settembre 2014
Vergogna! E' quanto si prova dopo aver assistito allo spettacolo ipocrita e farisaico offerto dall’ex segretario della Dc Ciriaco De Mita. Un uomo dai mille volti la cui carriera politica è iniziata negli anni ’60 e culminata tra il 1982 e il 1989, quando ha guidato da segretario la Democrazia Cristiana. Tra l'aprile 1988 al luglio 1989 ha raggiunto persino l'alta carica di Presidente del Consiglio. E' stato più volte ministro e dopo essere stato europarlamentare oggi è persino divenuto sindaco di Nusco (Avellino), suo comune di nascita. Un personaggio che può essere annoverato tra i più “grandi” politici della Storia del nostro Paese accanto ad altri big della Dc come Andreotti e Fanfani. “Non ricordo… anzi non è che non ricordo... è che non ho partecipato”, “non potete farmi queste domande”, “la strage di via D’Amelio? E’ avvenuta un anno dopo quella di Capaci”.

Queste risposte bastano per far gridare allo scandalo ed al disgusto di fronte ad una maschera più nauseabonda del potere codardo che difende e protegge un Potere più grande nella migliore delle ipotesi indifferente, nella peggiore consapevole di come sono andati i fatti in quegli anni drammatici delle stragi, che sa chi ha trattato con la mafia e, peggio ancora, ha ucciso Falcone e Borsellino.

ARTICOLI CORRELATI

Processo Stato-mafia: Napolitano davanti alla Corte

20140927-dimatteo-demita-borsellino

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy