Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

A 30 anni dalle stragi, la lotta alla mafia va alla grande. E chi sostiene il contrario, deve essersi “distratto”. Governi e istituzioni stanno facendo il possibile affinché emerga la verità, e affinché finalmente vengano fatte verità e giustizia sulle stragi del ’92 e del ’93. Si sta facendo tutto il necessario affinché la lotta alla mafia diventi davvero prioritaria in questo Paese, e affinché non venga smantellato l’assetto giuridico voluto proprio da quei magistrati che, a causa delle bombe, sono morti.
La lotta alla mafia va alla grande, ma sembra proprio di essere nel paese dei balocchi.

La rubrica "L'angolo di Piras"

ARTICOLI CORRELATI

Come viene creato il denaro

La catastrofe annunciata

La guerra imperversa

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy