Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Categoria: Inchieste
Editore: Chiarelettere
Pagine: 336
Prezzo: € 14,60
ISBN: 978-88-6190-088-2
Anno: 2009

Visite: 2034

Recensione

"Questi politici sempre più si considerano intoccabili. Il loro motto è: ‘Io pozzu fari e disfari e cuntu non aiu da dari’".
Andrea Camilleri

Chi meglio di Andrea Camilleri può raccontare la tragicommedia chestiamo vivendo? Saverio Lodato ha dato voce al più popolare scrittoreitaliano, che commenta giorno per giorno, dal novembre 2008 al maggio2009, fatti, misfatti, personaggi e figurine che hanno invaso lecronache di giornali e tv.
Ecco in scena le bravate di “PiccoloCesare” insieme con il terremoto e la passerella elettorale, l’infinitaemergenza extracomunitaria e i provvedimenti disumani del governo, lapena e lo sciacallaggio sul dramma di Eluana, la Chiesa di Tettamanzi(ma anche quella del papa), l’incivile polemica sul biotestamento, laridicola censura a Vauro, il lodo Alfano che grazia Berlusconi…
UnCamilleri controcorrente, tra storia e cronaca, tradizione e racconto.Con il gusto di trovare le parole giuste per ribaltare la grammatica diquello che siamo diventati.

PRETESTI

a pagina 302
“La berlusconite è un’infezione mortale incurabile,che porterà alla rovina l’Italia tutta. Come già accaduto con un altrocapo di governo, Benito Mussolini.”

a pagina 230
“Piuttostopoi che prima, la Chiesa i suoi errorisa riconoscerli. Ci mette un po’di tempo, prendiamo Galileo, ma alla fine ci arriva. Scommettiamo chenel 4018 il preservativo sarà consentito?”

a pagina 220
“Quandola rete viene tirata in superficie i tonni si contendono il poco spaziofino a uccidersi fra loro. Solo in quel momento il rais, nel casospecifico Berlusconi, ordina di arpionare.”

a pagina 171
“‘Scancellamue accominciamu da capu’. Me l’ha fatto tornare in mente tutto il granscusarsi degli ultimi tempi. Dalle scuse di Tremonti per la bidonatadella social card a quelle del papa al popolo ebreo. Da noi le scusenon significano il proposito di non ripetere l’errore o l’offesa, matutt’altro.”

a pagina 99
“Velata verità
Segreto stupore
Sguardo leggero
Insondabili orizzonti.”
Sandro Bondi, "Fra le tue braccia",
poesia dedicata a Marcello Dell’Utri

a pagina 308
“Undeputato che porta a letto due ragazze e sniffa con loro fa danno a sestesso, alla sua famiglia, al suo partito. Ma un presidente delConsiglio è un’altra cosa: se dà scandalo, esso non solo investe lui,la famiglia e il partito, ma soprattutto la nazione che rappresenta.”

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy