Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.
Categoria: Inchieste
Editore: Edizioni San Paolo
Pagine: 244
Prezzo: € 18,00
ISBN: 9788821565021
Anno: 2009

Visite: 2362

Recensione

Come può la maggioranza dei mafiosi dirsi cattolica e frequentarele chiese? Qualcosa certamente non funziona: o nella loro testa o nellateologia cattolica. O in tutte e due.
Come è possibile che unasocietà a stragrande maggioranza cattolica partorisca Cosa nostra estidde, ’ndrangheta, camorra e Sacra corona unita?
Un interrogativo delgenere ne coinvolge, a valanga, molti altri. Impegnativi eimpertinenti. E questo potrebbe spiegare perché lo si è posto assairaramente. Per rispondere, l’autore ha enucleato i tratti essenzialidella teologia dei mafiosi; ha scoperto preoccupanti rassomiglianze conla teologia “cattolico-mediterranea”; ha delineato, per sommi capi, unateologia critica “oggettivamente” alternativa rispetto alla visioneteologica mafiosa.
Questo percorsointellettuale affronta gli aspetti culturali di un fenomeno complessocome la mafia e si rivela utile per ampliare l’analisi scientifica eper affinare le strategie di prevenzione e di contrasto.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos