Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.
Categoria: Biografie
Editore: Aliberti editore
Pagine: 181
Prezzo: € 17,00
ISBN: 9788874248674
Anno: 2012

Visite: 2582

Recensione

Dunque? Chi uccise davvero Paolo Borsellino? Perché lui e Giovanni Falcone furono trucidati nel 1992? Oggi, a vent’anni esatti da quella dannata stagione, ancora nessuna risposta su ciò che accadde. Nel 1992 gli inviati di «Repubblica» Francesco Viviano e Alessandra Ziniti erano due giovani cronisti siciliani, ma della Palermo grigia conoscevano già ombre e omertà, nonché funzionari, carabinieri e magistrati coperti a volte di oro, a volte di polvere. Depistaggi, falsi pentiti e forze dell’ordine finite nella polvere. Dagli autori de I misteri dell’agenda rossa, un’inchiesta che ricostruisce finalmente quel 1992 attraverso l’ultima ipotesi giudiziaria, con testimonianze inedite durissime e aneddoti struggenti, in cui viene raccontato per la prima volta anche l’aspetto meno noto di Falcone e Borsellino: l’aspetto umano, privato.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy