Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.
Categoria: Mafia
Editore: Ibiskos Editrice Risolo
Pagine: 76
Prezzo: € 12,00
ISBN: 9788854605237
Anno: 2009

Visite: 1986

Recensione

Un’opera fresca, ma molto impegnata, scritta da una autrice giovane e alle prime armi con la saggistica; un’opera ad alto valore sociologico oltre che culturale, sapiente, ma non “criptico”, il cui delicato tema viene trattato in maniera asciutta, senza inutile retorica. Un’opera che parla di donne inserite nelle organizzazioni criminose - Cosa Nostra per l’esattezza - osservate in un momento particolare, in un momento di “rottura” con l’organizzazione e i suoi canoni. Infatti, esse hanno il compito di custodire i valori criminogenie criminogenetici della Famiglia, rafforzandone con il loro comportamento i valori; ma vi è un momento di “rottura” oltre il quale le donne non possono più tacere e invertendo la loro funzione, diventanotemute rivali, nemiche pubbliche della organizzazione stessa.

Questo passaggio è stato rappresentato - prima fra tutte - da Serafina Battaglia, che si può identificare come il primo caso nella storia, in cui una donna ben descrive questo momento di “rottura”: lei, donna di mafia, vissuta in una famiglia mafiosa, custode dei segreti mafiogeni adun certo punto si ribella all’organizzazione e spiega dettagliatamente imotivi, che la scienza dell’analisi delle organizzazioni non aveva ancora spiegato, che l’hanno spinta a superare il “confine”.

 

 

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos