Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.
Categoria: Mafia
Pagine: 160
Prezzo: € 14,90
ISBN: 9788899113858
Anno: 2018

Visite: 5492

Recensione

“È [...] maturo il tempo per raccogliere l’esigenza posta da una rete di studiosi, avvocati, giornalisti, operatori nel campo del sociale e della prevenzione investigativa, operante a Palermo e altre sedi [...] di affrontare una questione che non può cadere nell’oblio, quella delle verità nascoste, ancora da rendere chiare e dichiarate, su tanti, troppi assassinii e stragi. L ’esigenza di ricostruire, in questo caso, la trama storica che dall’assassinio di Aldo Moro si dipana fino a quelli di Piersanti Mattarella e Pio La Torre, l’intreccio di mafia, politica e affari che ha attraversato non solo la Sicilia. Un impegno civile dunque, direi un doverecivile che non può non accompagnarsi ai doveri dell’insegnamento e della ricerca, quello di offrire conoscenze ai giovani per una loro crescita consapevole, affinché sappiano che vivono in una società nella quale non tutti si sono arresi al silenzio e che studiano in un’università nella quale con libertà, senza interessi di parte politica e in modo pluralistico è possibile tentare risposte alle contraddizioni che attraversano il contemporaneo”. (dalla Presentazione di Antonio Pioletti)

“Il lavoro che si è [...] svolto [...] è un tributo alla memoria e alla verità, senza le quali nessuna comunità civile può essere sicura della propria stabilità e dell’agibilità [...] dei propri spazi, dei diritti e delle libertà che essi custodiscono [...] e intende essere un contributo a tale, doverosa e imprescindibile, ricerca della verità. Esso investe una particolare stagione della storia italiana [...]. Quella che si situa cronologicamente tra la fine degli anni Settanta e i primissimi anni Ottanta, durante i quali sono all’opera [...] in certi ambiti più aperti del mondo politico dinamiche di trasformazione progressiva, di dialogo, di riconoscimento e legittimazione tra forze e soggetti ugualmente interessati alla qualità e all’effettività della democrazia in Italia. [...] Piersanti Mattarella e Pio La Torre sono stati tra gli interpreti [...] moralmente più risoluti di quella stagione della storia e della politica italiana e hanno elaborato [...] la densa eredità che si collega al nome di Aldo Moro. Per tale ragione, i saggi di questo volume interrogano alcuni profili che riguardano l’attività di quei due importanti politici siciliani in raccordo a quanto, negli anni in cui essa si andava svolgendo, accadeva ai massimi livelli della politica nazionale. Le ragioni che hanno animato la vita di Mattarella e di La Torre e che ne hanno, assai verosimilmente, causato la morte, non possono, infatti, essere comprese al di fuori di una chiara e distinta delucidazione del contesto”. (dall’Introduzione di Ernesto De Cristofaro)

Con la collaborazione di Antonio Fisichella

Con scritti di:

Antonio Pioletti, già professore ordinario di Filologia romanza, preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere e prorettore dell’Università di Catania.

Nicola Tranfaglia, professore emerito di Storia dell’Europa e di Storia del giornalismo.

Stefania Limiti, giornalista, saggista.

Adriana Laudani, avvocato, deputato all’ARS (Assemblea regionale siciliana) dal 1976 al 1991.

Giuseppe Lo Bianco, giornalista, saggista.

Armando Sorrentino, avvocato, saggista.

Andrea Purgatori, giornalista, saggista, sceneggiatore.

Antonino Di Matteo, sostituto procuratore presso la Direzione nazionale antimafia.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos