Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.
Categoria: Mafia
Editore: l'ancora del mediterraneo
Pagine: 139
Prezzo: € 14,50
ISBN: 9788883253058
Anno: 2012

Visite: 2663

Recensione

Questa è la storia di un figlio della piccola borghesia napoletana, un ragazzo "normale" che, come lui stesso dice, «è nato sbagliato» e sceglie di diventare un assassino di camorra. L'esordio con le rapine, l'affiliazione al sistema, gli omicidi: Oreste Spagnuolo racconta stragi e ordinaria amministrazione camorrista, delitti e vita quotidiana. E racconta come il male diventa la più banale delle azioni: «Uccidere è bello, ti senti onnipotente. Dopo averlo fatto la prima volta, volevo subito riprovarci». Killer dei Casalesi e braccio destro di Setola, ci fa entrare in quella vertigine in cui la camorra normalizza il male e lo rende una cosa abituale, un'azione come un'altra: un bacio alla moglie e un colpo alla nuca del malcapitato di turno... «Setola quella volta ci disse: dopo cena noi andiamo lì calmi calmi e li mettiamo tutti contro il muro, poi li ammazziamo uno dopo l'altro». Un'avventura che ricostruisce quella rete di complicità, silenzi, collusioni politiche che hanno stravolto la Campania.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos