Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

amduemila n73 pdfDisponibile in libreria e nelle edicole della Sicilia da fine luglio.


Acquista subito la NUOVA RIVISTA cartacea o PDF sul sito ufficiale della testata.

Scopri il nuovo numero!


Alcune vite diventano granelli di sabbia che rischiano di bloccare certi ingranaggi. E per questo vanno spazzate via. Sono i cosiddetti “corpi estranei” raccontati in questo numero, anomalie rispetto a un sistema nato e cresciuto su stragi e omicidi eccellenti, su trattative e accordi di cui ancora non sappiamo tutto.
Furono “corpi estranei” anche Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: sulle due stragi di Capaci e via d'Amelio i rispettivi processi, di cui ricostruiamo gli ultimi sviluppi e i “colpi di scena”, si avviano verso la prima sentenza. Ma ancora resta molto da esplorare sulla pista dei mandanti (o addirittura esecutori) esterni a Cosa nostra. Così come viene ricostruita la vicenda di Attilio Manca, entrato incolpevolmente in un gioco troppo grande, tanto da “organizzarne” il suicidio. O di Pier Paolo Pasolini, sulla cui morte emergono inquietanti retroscena.
Ieri come oggi altri “corpi estranei” rischiano di essere presi di mira dalla mafia e non solo, come i pm Nino Di Matteo a Palermo e Giuseppe Lombardo a Reggio Calabria, che indagano sui rapporti tra criminalità organizzata e altri poteri. Sullo sfondo, uno scenario politico e sociale in cui la corruzione scoperta con Tangentopoli non diminuisce né accenna a diminuire. A parlarne, in un'intervista concessa ad ANTIMAFIADuemila, è il presidente dell'Anm Piercamillo Davigo. In più, altre inchieste e dossier di approfondimento: l'evoluzione della Camorra, sempre più votata agli scontri a fuoco, le mafie straniere, i processi Aemilia e Mafia Capitale e molto altro ancora. Singoli segmenti che si intrecciano per dare vita ad una trama più grande. Di cui ancora, però, abbiamo solo alcune verità frammentarie.

Acquista il nuovo numero: Clicca qui!


"CORPI ESTRANEI"

editoriale
“Corpi estranei” oltre lo “Stato-mafia”
di Giorgio Bongiovanni


le inchieste: la metamorfosi mafiosa
Antonino Caponnetto, Capitano Coraggioso
di Saverio Lodato

La rimozione e la speranza di dimenticare Mafia Capitale
di Pietro Orsatti

Emilia, terra di mafia
di Sara Donatelli

“Inerti”, il mondo di Acremonte e le confessioni di Schiavone
di Barbara Giangravè

Le mafie straniere in Italia
di Emiliano Federico Caruso

La Camorra dei giovanissimi si fa spazio con i kalashnikov
di Francesca Mondin

Alla ricerca di Matteo Messina Denaro, l’ultimo corleonese
di Rino Giacalone


i dossier: dietro le quinte
Borsellino quater: anatomia di un processo
di Aaron Pettinari

Strage di Capaci. Non è bastato il processo-bis. Le indagini vanno avanti
di Stefania Limiti

Davigo: “Non rubano tutti, ma nei partiti esistono logiche oscure”
di Miriam Cuccu e Francesca Mondin

“Una verità parziale è una verità negata”
di Nino Di Matteo

“Integrato e circolare”, ecco il sistema di cui fanno parte le mafie
di Giuseppe Lombardo

Suicidate Attilio Manca*
di Lorenzo Baldo

Ingroia: “I presunti depistaggi del caso Manca”
di Luciano Mirone

Pasolini: la mattanza perpetua e le verità monche dei fatti
di Simona Zecchi

Così restituiamo dignità agli uomini e alle donne delle scorte
di Annalisa Insardà e Francesco Colonna


terzomillennio: uno sguardo sul mondo
Linee  d’azione per una Europa di pace, sovrana, giusta, democratica
di AA. VV.


libri: leggo, so e penso
Memoria è impegno
di AMDuemila

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy