Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Gruppi fortemente armati, identificati dalle autorità come membri del Cartello Jalisco Nuova Generazione (CJNG), hanno seminato il caos in vari villaggi del comune di Coahuayana, sulla costa dello stato messicano di Michoacán.
Secondo la stampa locale, il gruppo criminale ha lanciato nella notte di mercoledì diversi attacchi simultanei nella località di Palos María e nella diga dell'Ejido, che sono durati circa sei ore. Gli aggressori hanno incendiato diversi veicoli, sparato con armi pesanti e persino lanciato esplosivi da droni, secondo i testimoni.
La situazione ha scatenato il panico tra gli abitanti, che si sono organizzati e difesi di fronte all'assenza di una risposta immediata da parte delle forze dell'ordine. Si segnala che sono stati gli stessi abitanti a fermare gli attacchi.
"L'esercito e la Guardia Nazionale sono arrivati appena un po' di tempo fa, dopo che il gruppo armato ha attaccato per quasi sei ore la popolazione", ha affermato un abitante di Coahuayana, denunciando l'inazione delle autorità. "Ma non hanno fatto nulla. I criminali ci sparavano con armi lunghe e fucili d'assalto, così come con esplosivi caricati su droni", ha aggiunto.
Diverse famiglie hanno dovuto abbandonare le loro case per non essere uccise dai soggetti armati del CJNG. Al momento non si sa se gli attacchi abbiano causato morti o feriti.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos